Salone libro. Massimo Cacciari testimonial di Piceno d’Autore 2018 a Monteprandone

E’ stato il professor Massimo Cacciari, ieri domenica 13 maggio, presso lo stand della Regione Marche al Salone del Libro di Torino, ad anticipare i temi dell’edizione 2018 di Piceno d’Autore che si svolgerà dal 25 giugno al 23 luglio nel centro storico di Monteprandone.

“Scienza e coscienza. L’uomo alla ricerca del vero”: questo il filo conduttore della nona edizione della rassegna dedicata alla letteratura organizzata dall’associazione “I luoghi della scrittura” con il patrocinio e il sostegno del Comune di Monteprandone.

“La scienza è cosciente di se stessa? La scienza si conosce, è cosciente di cambiare le nostre vite? C’è un fine per il progresso della scienza?” sono i quesiti posti da Cacciari nel corso della presentazione per illustrare il ciclo di cinque appuntamenti, in programma tutti di lunedì, che secondo il filosofo ed ex sindaco di Venezia “offriranno una interessante riflessione sull’operare scientifico, non solo etica, ma che riguarda tutti i mondi vitali”.

La parola è poi passata al sindaco Stefano Stracci: “Sono orgoglioso di poter ospitare per il secondo anno consecutivo Piceno d’Autore a Monteprandone. In questo periodo il centro storico ha bisogno di essere rivitalizzato e quest’anno gli incontri si terranno esclusivamente nelle piazze del borgo. Nel 2017 c’è stata una grande partecipazione di pubblico arrivato da tutto il centro Italia. Oggi – ha concluso il Sindaco –  si parla tanto di reddito di cittadinanza. Sono convinto che si debba offrire ai cittadini anche una cultura di cittadinanza. Gli appuntamenti ad ingresso gratuito daranno, anche a coloro che hanno meno possibilità, l’opportunità di incontrare autori di rilievo nazionale e internazionale”.

A Mimmo Minuto e Silvio Venieri, rispettivamente presidente e segretario dell’associazione “I luoghi della scrittura”, è toccato il compito di svelare gli ospiti: Vito Mancuso (25 giugno, piazza dell’Aquila), Chicco Testa (2 luglio, piazza San Giacomo), Massimo Cacciari (9 luglio, piazza dell’Aquila), Edoardo Boncinelli e assegnazione “Premio Nazionale all’Editor 2018” a Luigi Brioschi, presidente e direttore editoriale della “Ugo Guanda Editore” (16 luglio, piazza San Giacomo) e, infine, Giulio Girello e assegnazione “Riconoscimento alla Casa Editrice 2018” a Raffaello Cortina fondatore della “Raffaello Cortina Editore” (23 luglio, piazza San Giacomo).

 

Commenti

Comments are closed.