Traffico e inquinamento a San Benedetto. Forza Italia, accellerare sulla variante SS16-Bretella

Ascoli Piceno 23 aprile.- Forza Italia chiede di accellerare l’iter amministrativo per la realizzazione della Variante alla statale 16 a San Benedetto del Tronto, la cosiddetta Bretella. Il capogruppo in consiglio comunale Valerio Pignotti ha protocollato oggi una mozione in cui si chiede all’Amministrazione Piunti di “affrontare con urgenza” la questione della variante, “per la definizione di un percorso ” che porti cantierabilità dell’opera. Questo perché, secondo il consigliere di Forza Italia  “la città di San Benedetto del Tronto soffre di un gap infrastrutturale significativo, in quanto i collegamenti nord-sud, non sono adeguati ne al traffico ordinario presente nei mesi invernali, dove la circolazione è soprattutto generata dalla popolazione locale, nè tanto meno nei mesi della stagione estiva dove il carico veicolare, in particolare della Strada Statale 16, è incrementato notevolmente dalla presenza dei vacanzieri. Inoltre tutto il tracciato urbano della SS 16 dallo svincolo della sopraelevata SP 227 fino al confine nord del Comune è soggetto a notevole ed intenso traffico  che causa ingorghi ed elevato inquinamento da polveri sottili, con le manifestazioni che provocano ulteriori e complesse criticità a causa dell’interdizione al transito di alcune strade interne all’abitato, scaricando per lo più sulla Statale tutta la mole di traffico presenti. “ Per questi motivi oltre che per altri, non ultimo quello della presenza lungo la stessa Adriatica dell’Ospedale Madonna del Soccorso, Pignotti afferma che “non è più possibile rinviare la scelta del tracciato  in quanto l’opera è fondamentale per la crescita e lo sviluppo non solo della nostra città ma anche di tutto il litorale Piceno. Tutti i ruoli istituzionali dovrebbero congiuntamente lavorare per far sì che  i progetti sulla Bretella non restino nei cassetti ma nel giro di pochi anni possano essere portati all’esecuzione.” Poi conclude : “ Forza Italia ha sempre creduto in quest’infrastruttura, infatti gli studi più recenti sono stati commissionati dalla precedente Amministrazione provinciale in cui il nostro Sindaco, Pasqualino Piunti, era Vice Presidente. La precedente Giunta comunale di San Benedetto  invece, ha commesso il più grave errore, quello di non scelta. Ora però c’è bisogno di un bel reset, è necessario che la città torni a parlare con una sola lingua dei temi di primaria importanza. Mi aspetto dunque che tutto il Consiglio, almeno su questo tema, superi le divisioni e sappia guardare al futuro. “

Commenti

Comments are closed.