Sanità: Inaugurata la nuova geriatria a San Benedetto, presentati hospice e cardiologia

Il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli ha preso parte questa mattina all’inaugurazione del nuovo reparto di geriatria e lungodegenza post acuzie dell’Ospedale Madonna del Soccorso di San Benedetto del Tronto.  Con lui erano presenti il sindaco Pasqualino Piunti, il consigliere regionale Fabio Urbinati, il direttore dell’Asur Marche, Alessandro Marini, la direttrice dell’Area Vasta 5 , Giulietta Capocasa. L’investimento realizzato dalla Regione per la geriatria è stato di 273 mila euro ed ha reso possibile una nuova progettazione degli spazi, consentendo di tornare ai 38 posti letto fra quelli riservati agli acuti (20) e ai post-acuti (18).  Nella stessa occasione sono stati presentati anche il progetto Hospice (88mila 600 euro) e il rinnovo della Cardiologia a indirizzo riabilitativo.  “Oggi è una giornata importante per San Benedetto – ha detto Ceriscioli – qui vengono recuperati posti letto reali e non solo sulla carta. Occorre poi gestirli correttamente, in ciò è rilevante la rete territoriale. Tutto è collegato nel sistema – ha sottolineato il presidente. Questo vale per la geriatria e vale per la cardiologia. Ancona ad esempio è competente per tutta la regione, ma ha bisogno che la rete territoriale funzioni. Siamo passati da 700 interventi cardiochirurgici a 1200, numeri che pongono le Marche tra le prime in Italia. Le 500 operazioni in più sono persone che non sono andate fuori, recuperate con un servizio di altissima qualità. ”

Secondo la direttrice dell’Area Vasta 5  di Ascoli , Giulietta Capocasa “in due anni e mezzo abbiamo riattivato posti letto mancanti, grazie al sostegno dell’Asur e della Regione, che ha fortemente creduto nel potenziamento del servizio sanitario locale nella nostra zona, dove sono state fatte oltre 200 assunzioni tra tempo indeterminato e determinato”. Il nuovo reparto di geriatria del Madonna del Soccorso di San Benedetto è stato presentato da Mario Sfrappini, mentre la cardiologia riabilitativa da Mauro Persico e l’hospice da Maria Teresa Nespeca.

 

Commenti

Comments are closed.