Dieci concerti in crescendo tra musica, arte e “sculture sonore”. Al via giovedi l’Ascolipiceno Festival

Ascoli Piceno 4 settembre.- L’estate ascolana della musica continua quasi per tutto settembre, dal 6 al 27, con il Festival internazionale di musica “Crescendo” organizzato dall’associazione culturale Ascolipicenofestival con il sostegno di Comune di Ascoli, Regione Marche, Amat, Fondazione Carisap, Camera di Commercio di Ascoli, Bim Tronto.

In totale 10 concerti, in un viaggio dal romanticismo di Schubert al barocco di Boccherini,  con stelle della musica classica, a cominciare dal celebre violoncellista Giovanni Sollima ( nella foto) che aprirà il Festival giovedì sera 6 settembre, al Teatro dei Filarmonici, con un quintetto d’eccezione nel quale figurano anche Francesco Manara, primo violino dell’Orchestra della Scala, Federico Gugliemo (violino), Vladimir Mendelssohn (viola) e Luigi Puxeddu (violoncello).

La manifestazione è stata presentata questa mattina con l’intervento del sindaco Guido Castelli del presidente di Ascolipicenofestival Emanuela Antolini, del vice presidente Franco De Marco e dal presidente regionale del Fai Alessandra Stipa.

Il 18 settembre, sempre al Teatro dei Filarmonici, sarà la volta dell’istrionico  Elio, il fondatore delle Storie Tese, che, accompagnato al pianoforte da Roberto Prosseda, di casa nei più importanti teatri di tutto il mondo, affronterà  alla sua maniera famose arie liriche e non. Il Festival, con carattere di residenza per gli artisti, propone inoltre tanti esecutori di primo piano ed eventi preparati appositamente per il capoluogo piceno. Un’altra artista indiscussa è certamente la pianista Gloria Campaner protagonista di un concerto evento, il 23, ore 17,30, nella Chiesa dell’Annunziata (con visite guidate curate dal Fai). Suonerà anche le celebri sculture sonore dello scomparso Pinuccio Sciola che verranno appositamente dalla Sardegna. Il tutto arricchito dalle videoproiezioni di Luca Scarzella.

<<Quest’anno – afferma la prof.ssa Emanuela Antolini presidente di ascolipicenofestival – il nostro Festival, giunto alla ventiduesima edizione, è più ricco del solito e propone concerti davvero di altissimo interesse. Mi auguro che gli spettatori apprezzino lo sforzo. Per favorire la partecipazione del pubblico abbiamo previsto un abbonamento a tutti i concerti, ad esclusione della cena concerto (Residenza 100 Torri, sabato 15), di 50 euro con riduzione a 30 per coloro che aderiscono alla nostra associazione>>.

 

Tra le novità assolute della manifestazione c’è da segnalare, il 12 settembre, nell’auditorium “Emidio Neroni” della Fondazione Carisap, ore 19, il concerto al buio “La boutique del mistero” in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Ascoli-Fermo. La sala, durante l’esecuzione, verrà completamente oscurata per offrire sia allo spettatore non vedente sia a quello vedente la stessa percezione sensoriale. Un  modo certamente più coinvolgente per ascoltare la musica. Sarà un esperimento anche per gli esecutori Aylen Pritchin violino, giovane fenomeno russo, Vladimir Mendelssohn viola e Jonathan Flaksman violoncello. Al termine, come negli altri appuntamenti nell’auditorium, brindisi e piccola degustazione offerti dai produttori Cia.

Due pianisti formidabili, Roberto Prosseda e Alessandra Ammara, marito e moglie, proporranno, il 16 settembre, ore 7,30, nell’auditorium “Emidio Neroni”, “Felix Mendelssohn: Crescendo al pianoforte”. Un viaggio nella musica del grande compositore del quale Roberto Prosseda è oggi considerato uno dei più importanti esecutori in assoluto.

 

 

Commenti

Comments are closed.