Il Macerata Opera Festival chiude la stagione con il record di incassi a 1,26 milioni

Macerata 13 agosto.- Un totale di 1 milione e 263 mila euro di incassi – 57 mila in più del 2017,  e oltre 36.500 spettatori. Risultati da record per il Macerata Opera Festival 2018 che si è chiuso ieri allo Sferisterio. Li hanno illustrati il presidente dell’Associazione Arena Sferisterio  e sindaco di Macerata , Romano Carancini, il vicepresidente e Presidente della Provincia, Antonio Pettinari e l’assessore alla Cultura Stefania Monteverde.
I risultati finali di biglietteria dopo il quarto weekend operistico del Festival 2018 hanno confermato la tendenza positiva già chiara dopo le prime rappresentazioni della manifestazione.

Nel dettaglio, nell ultimo weekend, Il flauto magico (12 agosto) ha raggiunto 2.011 presenze, con un incasso di 94.427 euro, L’Elisir d’amore (10 agosto) 1.944 presenze per 81.800 euro, La traviata (11 agosto) 2.431 presenze con un incasso di 125.601 euro, che rappresenta il nuovo record assoluto per le opere da quando è stata riallestita la platea nel 2006.
Anche il quarto weekend registra quindi – come tutti i precedenti fine settimana operistici – incassi complessivi superiori ai 300mila euro, per la precisione 301.828 euro.
In senso generale, guardando i risultati complessivi del 2018, le recite e le anteprime hanno fatto registrare un totale di 29.799 spettatori e totalizzano un incasso di 1.263.394 euro, 57.028 euro in più rispetto al 2017, che perde quindi il primato degli incassi in favore della stagione appena conclusasi.
Gli omaggi emessi nel 2018 sono stati 774 contro i 1.147 del 2017, il rapporto tra omaggi e presenze scende a 2,6%, contro il 3,57% del 2017, continuando il trend di riduzione progressiva avviato nel 2012.
Se si considera il Festival nel suo complesso, comprese le opere in scena al Teatro Lauro Rossi, i concerti e il balletto gli spettatori sono stati 36.500, 3.000 in più del 2017.
Forte di questo risultato, il Macerata Opera Festival si incammina verso il 2019, con il tema #rossodesiderio declinato nei toni della gelosia, del potere e della possessività, evocati rispettivamente dalle tre opere in programma: CarmenMacbeth e Rigoletto.

 

Commenti

Comments are closed.