A Jesi bomba incendiaria davanti la sede Cgil

Ancona – Ritrovata questa mattina alle 8.30,¬†davanti al cancello della sede della Cgil di Jesi (in via Colocci¬†18) una bottiglia incendiaria. Ad individuarla √® stato un¬†passante che poi ha subito avvisato alcuni dirigenti del¬†sindacato jesino. Non ci sono stati danni a persone e cose. Lo riferisce l’Agenzia Dire.
Sull’episodio sta indagando la Digos di Ancona. “Siamo¬†preoccupati per il grave gesto intimidatorio- spiegano i¬†segretari generali di Cgil Marche e Cgil Ancona, rispettivamente¬†Daniela Barbaresi e Marco Bastianelli-. La Cgil ha gi√† sporto¬†denuncia contro ignoti. Intanto si ribadisce che il sindacato non¬†si far√† intimidire e, anzi, invitiamo lavoratori, pensionati e¬†cittadini a partecipare alla manifestazione di sabato a Roma”.
Dal sindacato √® partita una richiesta alle autorit√† preposte¬†di rafforzare i controlli sulle sedi della Cgil. “Io non so se¬†era un atto dimostrativo per cercare di intimorirci o un¬†attentato non riuscito- spiega alla Dire Bastianelli-. La¬†bottiglia posta fuori dal cancello √® stata accesa tanto √® vero¬†che parte del muretto √® annerito per via delle fiamme. La leggo¬†pi√Ļ come un’azione di tipo dimostrativo, ma in ogni caso non ci¬†faremo spaventare e confermiamo la nostra presenza alla¬†manifestazione di sabato. Abbiamo solo chiesto alle istituzioni¬†preposte all’ordine pubblico di rafforzare la sorveglianza delle¬†nostre sedi. Telecamere? Le abbiamo all’interno ma la bottiglia¬†incendiaria √® stata posta fuori dal cancello quindi non credo¬†abbiano ripreso nulla”.
Commenti

Comments are closed.