Agevolazioni e fondi per le imprese, ecco i bandi aperti

Ascoli Piceno 22 novembre.- Dalla ristorazione alla digital trasformation, dalla creazione d’impresa nel distretto fermano-maceratese all’economia circolare, fino al credito d’imposta per gli investimenti e all’europrogettazione. Sono numerosi i settori beneficiari di agevolazioni alle imprese, i cui bandi scadono tra novembre, dicembre ed inizio gennaio 2021.

Per quanto riguarda i ristori per la crisi da covid, sono due gli interventi previsti. Il primo riguarda il fondo per alberghi, ristoranti e mense che marzo e giugno hanno subito un calo del fatturato del 25% : possono richiedere un contributo anche del 100% sugli acquisti di prodotti agricoli e per la pesca ( bando in scadenza il 28 novembre). Il secondo concerne il credito d’imposta fino al 60% ( massimo euro 48 mila) per opere edilizie, arredi e tecnologie lavorative nell’ambito ristorativo, del turismo e della cultura ( chiusura al 30 novembre). Un credito d’imposta per gli investimenti fino al 45% è previsto anche nei bandi per le aree del cratere sismico, con bando in scadenza il 31 dicembre.

Risorse sono in cantiere inoltre per favorire la “digital trasformation” nei comparti della produzione, commercio, servizi e turismo ( codice ateco nazionale) con un contributo a fondo perduto del 10% e finanziamenti agevolati al 40% dell’importo richiesto, cumulabile con il credito d’imposta. La scadenza di questa misura è al 15 dicembre.

Sostegni sono previsti anche per progetti innovativi nell’economia circolare, da implementare in tutti i settori e centri di ricerca nazionali, con finanziamenti agevolati del 50% e fondo perduto del 20% ( 10 dicembre termine ultime per le domande).

Poi ci sono i bandi per il rilancio delle aree di crisi del distretto calzaturiero fermano-maceratese. Per l’avvio di nuove imprese o studi professionali si possono ottenere contributi forfettari fino a 35 mila euro : la scadenza è al 30 novembre. In un’altra misura destinata ad industrie, artigiani, attivitĂ  turistiche e servizi sono programmate agevolazioni fino al 75% dell’importo, di cui un fondo perduto può arrivare al 30%. L’investimento minimo è di 1 milione in opere murare, impianti, software, ict e consulenze. La scadenza è fissata al 13 gennaio 2021.

In calendario ancora anche bandi per la capitalizzazione delle societĂ  cooperative delle Marche ( 30 novembre) e peri voucher di euro-progettazione per le pmi sempre regionali, con copertura totale dei costi di consulenza a sportello.

In tutta Italia infine, nell’ambito della misura “Crescere in digitale” è previsto il contributo per il tirocinio retribuito di un giovane, sempre a sportello.  Pe informazioni su tutte le agevolazioni previste, ci si può rivolgere a Fideas Srl di Offida.

Commenti

Comments are closed.