Aiutare le imprese a resistere. Intesa Regione e Camera Commercio Marche per 4,6 mln in 3 anni

Ancona 18 febbraio.- Sviluppo del territorio, semplificazione e attrazione degli investimenti. Sono i cardini del protocollo di intesa a favore delle imprese marchigiane siglato oggi dal presidente della Regione , Luca Ceriscioli, e da quello della Camera di Commercio Gino Sabatini. Per l’attuazione dell’accordo la Regione mette a disposizione 4,6 milioni nel triennio 2019-2021.
Secondo l’assessore alle Attività produttive Manuela Bora, con l’intesa si aprono nuove opportunità per il sistema imprenditoriale del territorio. “Stiamo attraversando un momento di grandi cambiamenti – dice la Bora – in cui si stanno realizzando importanti riforme, prima tra tutte quella camerale, fortemente voluta dalla nostra Giunta. Per questo crediamo in questo progetto di sviluppo che finalmente unisce le Marche al plurale nel segno delle crescita e del rilancio”.
Il presidente dell’ente camerale Gino Sabatini, dal canto suo ringrazia la Regione per “l’impegno forte” appena assunto, e afferma : “Dobbiamo aiutare le imprese a resistere, a restare sul mercato e a trovare quell’innovazione che è più che mai utile per guadagnare nuovi canali di vendita per i propri prodotti. Questo possiamo farlo solo con una Camera di commercio unica che ha l’ente regionale al suo fianco”.
A questo punto il sistema delle pmi locali si augura che i fondi previsti dall’accordo, vengano investiti non per mantenere l’apparato ma per programmi veramenete utili alle aziende del territorio. Specie di quelle che operano in comparti in maggiore difficoltà e nelle aree più svantaggiate. Magari snellendo tempi e procedure di accesso a contributi e agevolazioni.

Commenti

Comments are closed.