Comune Ascoli compra Palazzo Saladini tra le polemiche

Ascoli. E’ ufficiale. Il Comune di Ascoli ha acquistato con i fondi del Ministero, Palazzo Saladini Pilastri. Il grande edificio storico di Corso Mazzini era da anni in condizioni di abbandono. Oggi la firma dell’atto notarile. Presenti il sindaco Marco Fioravanti e il Conte Saladino Saladini Pilastri. L’investimento è di 6 milioni.

Il sindaco Fioravanti con il Conte Saladini Pilastri

Nei giorni scorsi, durante il via libera del consiglio comunale tre consiglieri di minoranza si erano astenuti rispetto all’iniziativa. Molto critico il capogruppo di Ascolto e Partecipazione, Emidio Nardini, anche per le dure risposte date dal sindaco alle richieste di chiarimenti sul progetto : “Pensa di essere il signorotto della cittĂ ..”.

Dal canto suo Fioravanti va avanti nel programma e parla di un “ambizioso percorso per il recupero di un immobile storico e strategico, in cui poter poter realizzare interventi di rigenerazione del tessuto socio-economico cittadino.” Vedremo che alle parole seguiranno i fatti. Anche perchè la cittĂ  ha bisogno di un forte rilancio sociale, turistico e commerciale che non può non passare attraverso il centro storico.

Ma al di lĂ  dei contenitori di pregio, di cui Ascoli abbonda, sarĂ  importante mettere in campo forti e valide idee che vadano nella direzione auspicata. Sperando che il progetto appena avviato per Palazzo Saladini Pilastri, non si rilevi solo un’altra banale operazione edilizia.

 

Commenti

Comments are closed.