Cavalieri di Malta gestiscono ospedale Fiera Civitanova, critiche

Civitanova Marche (Mc) 30 marzo.- Numerose critiche stanno piovendo sulla Regione Marche per le modalità di realizzazione e gestione del nuovo ospedale per la terapia intensiva previsto alla Fiera di Civitanova. Una struttura di emergenza ma attrezzata di tutto punto, per ospitare i malati da Covid19 più gravi in 100 posti di letto. Costo totale dell’operazione : 12 milioni di euro ( 120 mila a letto). A finanziarlo, sembra le maggiori aziende della regione che hanno promesso cospicue donazioni. Ma le polemiche riguardano soprattutto la gestione dei fondi che saranno utilizzati allo scopo. Che la Regione ha affidato al Corpo italiano di Soccorso del Sovrano Ordine Militare dei Cavalieri di Malta. E questo su indicazione di Guido Bertolaso. “Siamo sicuri che questa sia la strada giusta da seguire ? ” si domanda Daniela Barbaresi, segretario della Cgil Marche. Sulla base di quali valutazioni è stata esclusa la possibilità di utilizzare la rete ospedaliera marchigiana, che ha ancora tante strutture e posti letto a disposizione ? ”

Non sappiamo se la Barbaresi si riferisce agli ospedali esistenti, o a quelli – ben 13 – che sono stati chiusi dal 2015 in poi nella regione, e che avevano 1400 posti letto. Di certo in alcuni di questi ,  a cominciare da Fossombrone e Chiaravalle ora sono stati trasferiti un ottantina di pazienti Covid19 post-critici. Ma non si parla di sicuro di una loro ripresa della funzionalità ordinaria, come vorrebbe per esempio il Comitato Pro ospedali pubblici.

Quanto al progetto dell’ospedale privato da 100 posti a Civitanova, e all’incarico all’Ordine di Malta dubbi sulla sua efficacia sono giunti anche dall’ex Presidente della Regione, Vito D’Ambrosio : “Ha molte perplessità su questo programma, che non sono solo mie . Non capisco – afferma l’ex Governatore – perché è stata decisa la costruzione di un nuovo ospedale destinato a far fronte alle terapie intensive, ma con una specificazione assai vaga e con un incarico fondamentale, ma anche qui non ben definito. Tanto più che anche l’ospedale della Lombardia sta subendo dei rallentamenti”.

Polemiche che sono destinate a durare, data l’emergenza ancora in corso. Anche se i numeri dei contagiati, in rapporto ai tamponi, sono in flessione da alcuni giorni. Il Comune di Civitanova va tuttavia avanti nel progetto di allestimento della struttura nella sede della Fiera.

Commenti

Comments are closed.