Con Cucine Aperte, la Puglia svela le sue ricette segrete. Due giorni di eventi il 29 e 30 settembre

Bari 13 settembre.- Cosa succede nella cucina di un ristorante di qualità? Ve lo mostra il Consorzio La Puglia è Servita con la seconda edizione di Cucine Aperte, l’evento che incoraggia i clienti a scoprire cosa avviene “dietro le quinte”, per valutare e riconoscere gli alti standard dei soci, che annoverano alcuni dei migliori professionisti dell’ospitalità e della ristorazione di tutta la regione.

Le strutture socie del consorzio, infatti, apriranno le porte delle proprie cucine ai partecipanti, che potranno visitarle e approfondire la conoscenza delle materie prime, seguire  laboratori, degustazioni tematiche, e naturalmente assaggiare le preparazioni a cura dei ristoratori soci, che annoverano alcuni tra i migliori cuochi di tutta la Puglia.
“L’iniziativa – si legge in una nota – ha già registrato un grande successo di pubblico nella prima edizione, e dunque per il 2018 raddoppia: saranno infatti due le giornate di apertura, il 29 e 30 settembre nelle strutture aderenti all’iniziativa in tutta la regione. Anche per questa edizione, ogni struttura sceglierà il proprio “Prodotto nel piatto”, su cui incentrare la degustazione: i visitatori potranno quindi spostarsi da una struttura all’altra, assaggiando le diverse tipicità di ogni territorio. In degustazione anche i vini delMovimento Turismo del Vino Puglia, gli extravergine di Buonaterra – Movimento Turismo dell’Olio Puglia e i prodotti tipici raccontati direttamente dai produttori e dagli artigiani del gusto del territorio. In più, un ricco programma di attività animerà le strutture nel corso della due giorni: showcooking, laboratori per i più piccoli, mostre e molto altro ancora. ”

La Puglia è Servita® è un consorzio di professionisti pugliesi dell’ospitalità che nasce sulle orme della storica guida della casa editrice Tirsomedia. Ne fanno parte 51 tra ristoratori, imprenditori del turismo, artigiani del gusto, aziende agricole, masserie e operatori dell’ospitalità legati alla terra e alle sue materie prime, che si ispirano ai principi di etica ed etnicità lungo tutta la filiera. Presidente del Consorzio è Giuseppe Schino, patron del ristorante Per Bacco di Bari. ( foto di Angelo di Cugno)

 

 

Commenti

Comments are closed.