Da Brahms a Debussy : 8 concerti per la stagione Form

Ancona. Dopo i concerti in streaming¬†Soundelivery – la musica dove vuoi tu¬†della scorsa stagione e la ripresa delle attivit√† in presenza con il percorso¬†SiamoMusica!¬†che ha occupato l’estate e l’autunno,¬†la FORM- Orchestra Filarmonica delle Marche- riparte finalmente nel 2022 con una stagione invernale tutta dal vivo:¬†Musicainsieme, a sottolineare il valore fondamentale della musica live come “prodotto artistico”, unico e irripetibile, della sinergia fra esecutori sul palco e pubblico in sala.

La nuova stagione √® stata presentata dal presidente FORM Marco Manfredi, dal direttore artistico Fabio Tiberi e dal direttore principale Alessandro Bonato; l’assessore regionale alla Cultura Giorgia Latini, ha inviato un messaggio di saluto. ¬ęSi riparte – ha detto l’assessore Latini -,¬†la FORM √® una delle Istituzioni musicali pi√Ļ importanti a livello nazionale¬†e ci riempie d’orgoglio come marchigiani sapere che siamo all’apice nazionale con la nostra orchestra. Un ringraziamento anche per il grande lavoro svolto con il pubblico pi√Ļ giovane, √® fondamentale trasmettere la passione per la musica con lo spettacolo dal vivo.”

Il presidente Manfredi, che ha portato i saluti del nuovo CDA che si √® insediato da poche settimane e del Rettore dell’Universit√† Politecnica delle Marche, Gian Luca Gregori, ha evidenziato i molteplici progetti che vengono realizzati in collaborazione con teatri prestigiosi, non solo in Italia.

¬ęRicominciamo una¬†stagione in presenza su tutto il territorio regionale, con un sostanzioso e qualificante programma, con la concentrazione di tutte le nostre forze e con il sostegno della Regione. Vogliamo¬†valorizzare i rapporti con Enti ed istituzioni del territorio¬†e far sentire la presenza della nostra Istituzione anche nei comuni pi√Ļ piccoli, con programmi appositi. Ma la Filarmonica Marchigiana si esibir√† pure al di fuori dei confini regionali e di quelli nazionali¬Ľ.

Quindi Fabio Tiberi ha presentato il cartellone. ¬ęPartiamo il primo gennaio con il¬†Concerto per il Nuovo Anno,¬†uno dei cicli pi√Ļ amati dal pubblico.¬†La musica dal vivo non pu√≤ avere la sua massima espressione se non ha un pubblico che respira la stessa atmosfera dell’orchestra, √® una necessit√†, e l’auspicio √® che si possa fare compiutamente in questo periodo. Nei prossimi mesi vedremo artisti riconosciuti a livello internazionale e giovani talenti, con cui intendiamo avviare un¬†percorso attraverso il quale testimoniare la vicinanza dell’Istituzione verso le giovani generazioni, siano essi artisti o fruitori delle nostre proposte¬Ľ.

Il tradizionale¬†Concerto per il Nuovo Anno, diretto da¬†David Crescenzi¬†con la partecipazione del soprano¬†Rasha Talaat, √® in programma dal 1¬į al 7 gennaio rispettivamente a Fermo, Macerata, Osimo, Senigallia e Jesi;¬†la Stagione 2022 prende poi il via il 14 gennaio dal Teatro delle Muse di Ancona con un grande concerto diretto da Alessandro Bonato. In programma due capolavori del Romanticismo tra i pi√Ļ significativi e amati dal pubblico: il¬†Concerto per violoncello¬†di Schumann, eseguito da¬†Miriam Prandi, e la¬†Quarta Sinfonia¬†di Brahms.¬†

Si imprime cos√¨, con questa apertura, il “marchio” culturale ed artistico all’intera stagione, composta di 8 programmi, tra gennaio e maggio, fondati prevalentemente sul grande repertorio romantico e novecentesco in un’ottica di¬†connessioni-riflessi-contrasti¬†fra generi, stili e autori. Un percorso intenso e coinvolgente, che da Schumann e Brahms passa attraverso Debussy e Schubert, ҆ostakovińć e Ravel, Saint-Sa√ęns e Mendelssohn, Berg, ńĆajkovskij, per concludersi con Gulda e Gershwin.

¬ęUn repertorio non spesso frequentato dalle orchestre – ha dichiarato il Maestro Bonato – e con grandi protagonisti. Oltre al¬†Concerto di Apertura, diriger√≤ altri due concerti: “҆OSTAKOVIńĆ E RAVEL” (seconda met√† di febbraio), con l’emozionante¬†Sinfonia da camera in do min., op. 110a¬†di ҆ostakovińć (trascrizione per orchestra d’archi di Rudolf Barshai del¬†Quartetto n. 8) e il¬†Concerto per pianoforte in sol¬†di Ravel interpretato da¬†Benedetto Lupo; “ńĆAJKOVSKIJ 4” (inizio aprile), con la¬†Quarta Sinfonia¬†di ńĆajkovskij preceduta dal¬†Concerto per violino¬†dello stesso autore eseguito da¬†Alessandra Tirsu¬Ľ.¬†

Nella foto di Daniel Delang : Alessandra Tirsu

Commenti

Comments are closed.