Discarica Riceci, Ricci : “Non sapevamo nulla, l’impianto non si farà”

Pesaro.- «Sindaco e Comune di Pesaro non erano al corrente del progetto della discarica di Riceci, frutto di un’iniziativa dell’Amministratore delegato di Marche Multiservizi. Ne siamo venuti a conoscenza appena emerse le prime polemiche. Alle mie richieste di informazioni mi è stato risposto che i comuni interessati erano d’accordo e non c’erano problemi». Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci torna sulla questione di Riceci, «Mi vedo costretto, per l’ennesima volta, a ribadire la mia posizione – dice – . Ho previsto che, uno alla volta, i comuni interessati avrebbero cambiato idea. E così hanno fatto prima il Comune di Petriano, poi quello di Urbino».

Continua: «La Regione Marche è uscita dicendo che non c’erano le distanze, a quel punto ho avuto uno scontro molto duro all’interno di Marche Multiservizi, con Hera, e con i soci che difendevano il progetto di Riceci.

Ho chiesto e ho ottenuto di studiare un piano B, perché la discarica di Riceci non si farà, perché non ci sono le distanze, perché la comunità locale ora è contraria. Ho chiesto di studiare un’alternativa che può essere tranquillamente inserita nel piano regionale dei rifiuti. La Regione Marche faccia ciò che deve fare, programmi. E la Provincia, che ha la responsabilità dell’iter autorizzativo, lo chiuda il prima possibile».

Infine: «Questo è quanto ho già ribadito nei giorni scorsi e nessuno può smentirlo perché è la verità. Chi afferma il contrario mente sapendo di mentire», ha concluso Ricci.

 

Commenti

Comments are closed.