Festival dell’Appennino. Sabato il Carnevale storico di Pozza e Umito, con La Macina in concerto

Ascoli Piceno 19 febbraio.- Terzo appuntamento con il Festival dell’Appennino che per l’edizione invernale propone un gemellaggio con il Carnevale Storico di Pozza e Umito, frazioni del Comune di Acquasanta Terme (Ascoli Piceno).
“Aspettando gli Zanni” , questo il titolo dell’evento , si svolgerà sabato 23 febbraio ad Umito con un interessante incontro con l’Associazione Carnevale ed un concerto di musica popolare affidato al famoso gruppo de “La Macina”.

Il Carnevale di Pozza e Umito è per longevità secondo solo a quello di Fano e rappresenta un’arcaica reminiscenza di riti agrari che affondano le proprie radici in epoca augustea e sono legati alla fertilità della Terra. In corteo, gli abitanti delle frazioni indossano le maschere di personaggi fissi quali i suonatori di organetto, la coppia di sposi, la coppia diavolo-guardia ed il famoso gruppo di “Zanne” e vagano per le vie dei paesini. “Lu Zanne” è un coloratissimo abito di origini longobarde, importato dai maestri scalpellini lombardi che, nel Cinquecento, giunsero in questa zona per eseguire lavori di riquadratura in pietra e marmo. Il corteo si muove con grida e festeggiamenti per le vie dei due abitati muovendosi da Umito a Pozza, fermandosi di casa in casa su invito dei proprietari a favorire al banchetto allestito sulla strada, fino a raggiungere il punto finale in cui si dà luogo al tradizionale balletto.

Nella serata di sabato 23 febbraio l’attesa del Carnevale Storico di Umito sarà allietata anche dal concerto de La Macina. Attivi da oltre quarant’anni nel panorama musicale , il “Gruppo di Ricerca e Canto Popolare” è il più autorevole portavoce del ricchissimo patrimonio della tradizione e della cultura orale marchigiana. Negli anni ha pubblicato sedici album ed un volute di Cultura Popolare Marchigiana, la più ampia ed organica raccolta di canti e tradizioni popolari marchigiani.

Commenti

Comments are closed.