Finanza agevolata e innovazione, imprenditori e politici a confronto

Monteprandone (Ap). ‚Äď Si √® svolto presso Inim Electronics di Monteprandone, l’incontro¬†sul tema “La finanza agevolata per l’innovazione: istruzioni per l’uso”¬†organizzato dalla Compagnia delle Opere Marche Sud nell’ambito di “Pillole di Fabbrica per l’Eccellenza”, lo spazio della Compagnia delle Opere dedicato al confronto tra esperienze e conoscenze orientato alla ricerca di soluzioni comuni a problemi concreti per le medie aziende.

¬†Al dibattito hanno partecipato l’Onorevole¬†Lucia Albano, Sottosegretario per l’Economia e le Finanze, da remoto il Presidente della Regione Marche¬†Francesco Acquaroli,¬†Luca Restaino,¬†funzionario del MISE,¬†Stefania Bussoletti,¬†funzionario della Regione Marche, il Presidente di Cdo Marche Sud e Professore all’Universit√† degli Studi di Macerata¬†Emanuele Frontoni ed il Managing Director e Shareholder INIM ElectronicsBaldovino Ruggieri.

Quest’ultimo, negli interventi di apertura e chiusura dei lavori, ha ricordato come “nel 2005 alla Inim eravamo in dieci, oggi siamo in duecento, con pi√Ļ di un milione di installazioni internazionali in cinque Continenti e 80 Paesi nel mondo e 36 anni di esperienza nel settore della sicurezza. Naturalmente, nel tempo, gli strumenti di finanza agevolata ci hanno aiutato a crescere, soprattutto nel nostro settore in cui l’innovazione √® connaturata al prodotto e in cui abbiamo dovuto lottare per affermare il Made in Italy e il Made in Marche nella tecnologia. “

¬†Subito dopo il Presidente di Cdo Marche Sud,¬†Emanuele Frontoni, ha parlato del progetto Cdo nazionale “Fabbrica per l’Eccellenza”, una “learning¬†per far conoscere e mettere in contatto le buone pratiche, con imprenditori disponibili a confrontarsi e ad aprire le porte del luogo dove hanno origine¬†innovazione, digitalizzazione, ripartenza,¬†cura¬†delle¬†risorse¬†umane”.

Poi ha ricordato l’importanza, anche nelle Marche, degli “accordi innovativi”, soffermandosi infine sulle criticit√† del cosiddetto “campo da gioco dell’innovazione, in cui c’√® necessit√† di confini chiari e coerenti tra vari livelli. “Nelle Marche ‚Äď ha detto il Presidente Cdo‚Äď ci sono ottimi esempi ma l’Osservatorio Nazionale sull’Innovazione Digitale ci dice anche che c’√® un 7% di azienda ancora completamente analogiche ed un 40% in cui la digitalizzazione √® ancora embrionale: il 9% ad oggi pu√≤ essere considerata digitalizzata”.

¬†Sulla riforma e il suo impatto sulla tassazione, l’Onorevole¬†Lucia Albano, Sottosegretario all’Economia e Finanze, ha detto: “Definiamo questa riforma fiscale una rivoluzione copernicana perch√© ha quale obiettivo primario un nuovo rapporto, pi√Ļ equilibrato, tra amministrazione finanziaria e contribuenti. Questo √® sinonimo di razionalizzazione e semplificazione del sistema tributario, lotta all’evasione e all’elusione fiscale, riduzione del contenzioso grazie agli accertamenti fiscali che saranno non pi√Ļ ex post ma ex ante. “

¬†Gli interventi di natura tecnica sono stati demandati a¬†Luca Restaino, funzionario del MISE, che ha illustrato i due capisaldi delle proposte ministeriali in materia, il Credito d’Imposta Industriale 4.0 e il Credito d’Imposta per R&S&I.¬†¬†¬†

 

Commenti

Comments are closed.