Ghini e Ruffini “quasi amici” a teatro

Osimo (An).- Massimo Ghini¬†e¬†Paolo Ruffini¬†arrivano nelle Marche con tre sold out:¬†marted√¨¬†28 febbraio¬†al¬†Teatro Nuova Fenice di Osimo,¬†mercoled√¨¬†1 marzo¬†al¬†Teatro Vaccaj di Tolentino, gioved√¨¬†2 marzo¬†al¬†Teatro La Fenice di Senigallia¬†i due artisti portano in scena “Quasi amici”¬†la trasposizione teatrale della commedia cinematografica francese del 2011 diretta a quattro mani dai registi Olivier Nakache e Eric Toledano.

Quasi amici” √® una storia di quelle che meritano di essere condivise e raccontate anche con la lingua delle emozioni pi√Ļ profonde: quella teatrale. La brillante coppia di protagonisti e l‚Äôambientazione in casa nostra fanno rivivere con brio ed emozione una vicenda che ha segnato l‚Äôimmaginario, cambiando molti stereotipi sulla diversit√†. Lo spettacolo √® costruito sull‚Äôamicizia tra due uomini molto diversi per carattere ed estrazione sociale, ma che insieme troveranno il modo di cambiare le loro vite e di aiutarsi davvero.

“Un uomo molto agiato, ricco, intelligente che vive di cultura – si legge nella nota di regia- che conquista e soddisfa il proprio ego narcisistico con il cervello pi√Ļ che con il corpo. Un uomo a cui il destino ha voluto, per contrappasso, relegare a solo cervello, lasciandolo tetraplegico in seguito ad un incidente di parapendio.

E un altro uomo che entra ed esce di galera, svelto, con una sua intelligenza vivace e una cultura fatta sulla strada e nei film di serie B che ha visto. Un uomo che preferisce porre il suo istinto davanti a tutto, privandosi della carica del suo cervello che avrebbe potuto essere per lui determinante. Questi due uomini cos√¨ diversi si incontrano per caso e lo stesso caso far√† s√¨ che diventino uno per l‚Äôaltro indissolubili, imparando dalle rispettive vite l‚Äôuno diventa indispensabile all‚Äôaltro e lenitivo alla ferita fatale che entrambi hanno dentro di s√©.”

Commenti

Comments are closed.