Il futuro è nell’auto elettrica. A San Severino Marche la prima colonnina pubblica per la ricarica dei veicoli

San Severino Marche (mc) 25 set.- E’ stata inaugurata oggi a San Severino Marche, in provincia di Macerata, la prima colonnina pubblica per la ricarica di veicoli elettrici. Posizionata nel parcheggio di via Gorgonero, la stazione attiva 24 ore al giorno, è stata realizzata dal Gruppo Estra con la collaborazione del Comune locale. Ai clienti, per fare il “pieno” sarà sufficiente avere una carta di credito e uno smartphone.

Quello di San Severino è il primo progetto avviato da Estra nelle Marche. Attualmente le colonnine attive nelle regioni servite dalla multiutility sono 9 ed altre 6 saranno attivate entro la fine dell’anno. Fino al 31 dicembre il “pieno” sarà gratuito in tutte le stazioni del Gruppo toscano.

“Questo investimento – ha detto – il presidente di Estra Francesco Macrì nel corso della cerimonia – conferma il nostro impegno a sostegno dei principi dell’efficienza energetica e dell’ecosostenibilità. La mobilità elettrica rappresenta un tema cruciale per il nostro futuro, su cui l’azienda ha deciso di puntare. “

Dal canto suo il sindaco di San Severino,  Rosa Piermattei ha sostenuto che “dopo aver sottoscritto il Patto dei Sindaci per l’energia sostenibile e il clima, stiamo seguendo una serie progetti per lo sviluppo di una mobilità sempre più a basso impatto ambientale. L’inaugurazione della prima colonnina per le auto elettriche va in questa direzione, così come la volontà di introdurre nuovi bus elettrici per il servizio urbano e il progetto di taxi sociale a propulsione elettrica”.

Secondo il primo rapporto nazionale sulla mobilità sostenibile, realizzato da Lorien Consulting in collaborazione con La Nuova Ecologia, un italiano su cinque si affida alla sharing mobility e uno su tre è propenso all’uso dell’auto elettrica. Dal sondaggio risulta che cresce la propensione nei confronti dei veicoli elettrici, considerati la forma di alimentazione più sostenibile (33%). Gli italiani si dichiarano decisamente favorevoli (72%) a estendere all’Europa e all’Italia la proposta olandese di vietare la vendita delle auto a benzina o diesel entro il 2025. Il 73% pensa che un costo inferiore della ricarica o incentivi fiscali potrebbero aiutare nell’acquisto dell’auto verdi, insieme a punti di ricarica diffusi e la possibilità di ricaricare la propria vettura da casa.

 

Commenti

Comments are closed.