Imprese per l’uomo, nasce la Fondazione Homobonus

Pesaro.- Grande partecipazione giovedì 8 febbraio a Villa La Cerbara, alla presentazione di Homobonus, la Fondazione di soci imprenditori della provincia di Pesaro e Urbino, che condividono principi e obiettivi per realizzare insieme una missione comune.

Un progetto di inclusione sociale che unisce diversi e importanti nomi dell’industria marchigiana alla cui guida c’è il presidente Lorenzo Campanelli, titolare della LC spa, industria del mobile di Isola del Piano. “Realizziamo insieme il sogno di ridurre ed eliminare le condizioni di svantaggio sociale proprio di categorie deboli e non tutelate adeguatamente”. Da questo sogno nasce Homobonus, unico esempio provinciale di Fondazione con finalità benefica costituita da soli imprenditori.

Lorenzo Campanelli

L’evento a Villa La Cerbara ha visto la presenza di una platea numerosissima di importanti protagonisti dello scenario economico della provincia di Pesaro  nonchĂ© delle Marche. Una serata intensa grazie agli interventi che si sono susseguiti, a partire da quello di Lorenzo Campanelli, dal quale tutto ha avuto inizio. Un ampio sostegno è arrivato dal prefetto Emanuela Saveria Greco, da Monsignor Sandro Salvucci, Arcivescovo metropolita di Pesaro e alla guida dell’Arcidiocesi di Urbino  e da Monsignor Andrea Andreozzi, Vescovo della diocesi di Fano,

“Non possiamo essere spettatori passivi, come se ciò che succede intorno a noi dipenda solo dagli altri, ma dobbiamo portare il nostro contributo personale mettendoci accanto ai piĂą deboli, per migliorare le loro vite e il nostro futuro – è questo il pensiero profondo di Lorenzo Campanelli, principale promotore della costituzione di Homobonus, che ha mobilitato, per la nobile causa, l’intero sistema industriale della provincia.

La Fondazione Homobonus è stata costituita da Lorenzo Campanelli insieme a Roberto Selci, amministratore delegato della Biesse Group, Luigi Sperandio della Fab srl di Petriano, Tommaso Giorgi e Giovanni Giommi, che fanno parte del Consiglio direttivo.

 

Commenti

Comments are closed.