Meeters sbarca nelle Marche con sei eventi. Dal Cardeto alle Lame Rosse fino all’Infernaccio

Verona, 2 settembre – Meeters, la Community italiana di oltre 8 mila membri per scoprire i luoghi più belli d’Italia- con trekking, escursioni e visite guidate, a settembre arriverà nelle Marche. Sei gli eventi di lancio previsti, a partecipazione gratuita dopo il tesseramento all’associazione. Si inizierà sabato 28 settembre con un trekking pomeridiano, dalle 14 alle 20, che dal Parco del Cardeto (Ancona) prevederà una vista panoramica della Spiaggia del Passetto per poi concludere con la Seggiola del Papa e le Grotte dei Pescatori.

Domenica 29 settembre, dalle 10 alle 14:30, le Lame Rosse di Fiastra (Macerata), nei pressi dell’omonimo lago, saranno la tappa raggiunta a partire dall’imbocco di una strada sterrata da cui si godrà di scorci sullo specchio d’acqua fino ad arrivare nei pressi della diga; da lì ci si incamminerà fino ai ripidi strati di roccia dal caratteristico colore ferroso.

Si proseguirà poi il 5 ottobre, dalle 8:45 alle 16, con le Gole dell’Infernaccio (Fermo), le forre scavate dal fiume Tenna, tra il Monte Priora e il Monte Sibilla; nel percorso si avrà l’occasione di ammirare anche l’Eremo di San Leonardo per poi giungere alla base del torrente del Rio. Domenica 6 ottobre, dalle 9:30 alle 14, da Astorara di Montegallo (Ascoli Piceno) si percorrerà una parte del Grande Anello dei Sibillini fino a Santa Maria delle Sibille in Pantano; si concluderà con uno dei luoghi del silenzio della regione: Casale Vecchio.

Sabato 12 ottobre, dalle 9:30 alle 14, partendo da Altino di Montemonaco, l’escursione toccherà il Sentiero dei Mietitori che culminerà con la vista del Monte Vettore; da lì continuerà alla volta della Fonte Santa, la sorgente a pochi passi dalla Chiesa di Santa Maria in Pantano, altra meta di giornata. L’ultimo evento di lancio avrà luogo domenica 13 ottobre, dalle 10 alle 14, e vedrà protagonista il Foro degli Occhialoni: dall’abbazia romanica di San Vittore delle Chiuse, nella Gola di Frasassi, si attraverserà il ponte romano sul fiume Sentino prima di giungere alla finestra di roccia che dona una prospettiva di favore sulla Gola.

Nella foto : le Lame Rosse di Fiastra

 

 

Commenti

Comments are closed.