“Nuove mafie e traffico di esseri umani”, convegno a Saltara

Pesaro.- Il Festival Macchie e Inchiostri chiude la sua sesta edizione domenica 25 febbraio, alle 17, al Museo del Balì  di Saltara (Pesaro), con l’incontro su ‘“Nuove mafie e interconnessioni con il traffico di esseri e organi umani”. Interverrà il criminologo forense Vincenzo Musacchio, ricercatore indipendente e membro dell’Alta scuola di Studi strategici sulla criminalità organizzata del Royal United Services Institute di Londra.

Il giurista, tra i più accreditati studiosi delle nuove mafie transnazionali, è anche docente di strategie di lotta al crimine organizzato. A dialogare con lui sarà il reporter di guerra Nello Scavo, in collegamento dall’Ucraina. Modera la giornalista Asmae Dachan.

«Per le mafie il traffico di esseri e organi umani, insieme con quello delle sostanze stupefacenti e delle armi, è il mercato più redditizio dove poter lucrare e al tempo stesso riciclare il denaro sporco. Dovrebbe essere considerato un crimine transnazionale riconosciuto in ogni parte del mondo, perché i trafficanti e gli intermediari sfruttano le differenze tra i vari sistemi penali per concludere i loro affari illeciti ed evitare di essere condannati», sottolineano gli organizzatori.

«Riteniamo che questa edizione abbia sancito la consacrazione di Macchie e Inchiostri come uno dei festival più liberi e attuali in circolazione per le tematiche proposte” evidenzia il direttore artistico Paolo Frigerio, che ha ideato la manifestazione in collaborazione con il Comune di Colli al Metauro.

Commenti

Comments are closed.