Premio nazionale delle arti : successo per gli studenti di Urbino

Urbino – L’Accademia di Belle Arti di Urbino¬†consegue un buon successo a Lecce per la sedicesima edizione del¬†“Premio Nazionale delle Arti”, promosso e bandito dal Ministero dell’Universit√† e della Ricerca.

Sono¬†quindici gli studenti¬†di ABA Urbino che sono stati selezionati tra i finalisti (249 in totale), tra cui spicca il¬†premio per la sezione Decorazione¬†assegnato ad¬†Arianna Mostarda, studentessa del 2¬į anno Biennio specialistico di Decorazione, allieva del professor¬†Giuseppe Sabatino.¬†Astrazione selettiva”, questo il titolo dell’opera premiata durante la cerimonia al¬†Teatro Apollo di Lecce, lo scorso 18 novembre, che ha visto la partecipazione di una delegazione dell’Accademia di Urbino (nella foto), rappresentata dal Presidente¬†Alessandro Allemandi¬†e dal Direttore¬†Luca Cesari.

L’opera di Arianna √® una meditazione sui nostri pi√Ļ riposti affetti. Complessivamente, la presenza degli studenti di Urbino al PNA √® notevole e rappresentativa”,¬†ha sottolineato il Direttore Cesari.¬†Arianna Mostarda, classe 1985, originaria di Terni, √® iscritta al Biennio Magistrale all’Accademia di Belle Arti di Urbino. L’opera¬†“Astrazione selettiva”¬†√® un’elaborazione digitale di fotografie d’epoca, stampate su tela e dipinte con pittura acrilica.

Gli studenti dell’Accademia di Urbino, selezionati come¬†finalisti¬†da una giuria composta da autorevoli personalit√† nell’ambito delle Arti Figurative, Digitali e Scenografiche, sono stati: per la sezione Pittura¬†Edoardo Franceschini¬†con “Dove vanno tutti?”,¬†Luca Guidotti¬†con “Ecco Buddha”,¬†Sasha Toli¬†con “Li avete visti sulle rive del fiume”; per la sezione Scultura tra i finalisti¬†Michele Cotelli¬†con “Caterina via Marche 5 Misano Adriatico, marzo 2022” e¬†Alberto Rota¬†con “Prigionieri sul pisello”; per la sezione Arti Grafiche¬†Cristiana Cestola¬†con “Non sono una che”,¬†Gianmarco Garbugli¬†con “Timida”,¬†Cecilia Mancinelli¬†con “Senza titolo”. Per la sezione Decorazione selezionati¬†Mariachiara Di Maggio¬†con “Storia di un romanzo senza ispirazione” e¬†Samantha Gerolin¬†con “Manifesto Fluviale”; per la sezione Fotografia¬†Celestino Cavalli¬†con “Del Controllo” e¬†Thomas Cesaretti¬†con “Presenze Assenti”; per la sezione Opere interattive¬†Michele Fiananese¬†con “Ai Generative Art”; per la sezione Produzioni Audiovisive di Narrazione e Creazione¬†Sara Priorelli¬†con “Buoni Propositi.

Commenti

Comments are closed.