Sanità, Accordo Regione con laboratori analisi privati

Ancona 5 agosto.- E’ stato firmato questa mattina a palazzo Raffaello l’Accordo tra la Regione Marche e le Associazioni rappresentative dei 49 Laboratori analisi privati accreditati e con rapporto contrattuale con il Sistema sanitario regionale.

Il documento  prevede di incrementare di 477 mila euro per ciascun anno del triennio le risorse destinate al budget di settore per un totale di oltre 9,5 milioni di euro complessivi. L’ASUR dovrà provvedere inoltre, per il solo anno 2020, al riconoscimento economico delle spese straordinarie, regolarmente documentate, per l’acquisto di Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) e sanificazione, sostenute a seguito dell’emergenze epidemiologica COVID-19, fino al limite massimo insuperabile di 4.000 euro.

“Questa firma – ha affermato il presidente della Regione Luca Ceriscioli  – suggella il lavoro comune condotto in questi anni, con un percorso molto positivo, caratterizzato da una collaborazione costante, in particolare sul fronte delle prenotazioni, per cui i laboratori hanno dato disponibilità immediata, e nel periodo del Covid, durante il quale sono stati sempre garantiti la presenza e i servizi”.

Con il presidente Ceriscioli hanno sottoscritto il documento Nicola Marchionni per Federlab, Stefania Gaspari Pellei per Snabilp – Federbiologi,  Fabio Di Pietro per Assolab Marche e Dario Arcagni per di Anisap.

 

Commenti

Comments are closed.