Sessanta aziende aprono le porte agli studenti. Torna il Pmi Day di Confindustria per orientare i giovani

Ritorna il PMI DAY, il tradizionale appuntamento promosso da Piccola Industria Nazionale, in collaborazione con le Associazioni di Confindustria, che si terrà venerdì 16 novembre. Le Marche saranno in prima linea con quasi 2500 partecipanti e oltre 60 aziende coinvolte nelle cinque province.  Nel dettaglio : ad Ancona 26 imprese, 11 scuole e 770 studenti; a Pesaro 20 realtà e 1000 studenti; a Fermo 8 aziende, 4 scuole e circa 230 studenti; a Macerata 3 imprese, 3 scuole e circa 150 studenti; ad Ascoli Piceno 6 attività produttive, 6 scuole e circa 300 studenti.

“Obiettivo di questa iniziativa – spiega Diego Mingarelli ( nella foto) Presidente Piccola Industria Marche e Vice Presidente Nazionale – è far conoscere ai ragazzi le nostre PMI che costituiscono l’anima del sistema produttivo marchigiano e il luogo in cui si crea ricchezza e coesione sociale, si innova e si guarda al futuro. Il valore aggiunto che vogliamo dare a queste visite sarà proprio questo: comunicare ai giovani il nostro modo di fare impresa, raccontando la storia , le sfide , i sogni  la cultura che sottostanno al lavoro quotidiano delle persone che ne fanno parte”.

Nell’edizione di quest’anno del Pmi Day , uno dei focus sarà sulla cultura della prevenzione e della resilienza attraverso il Programma Gestione Emergenze (PGE). Nato dall’esperienza di Confindustria Fermo in occasione del terremoto in Emilia nel 2012 – su iniziativa di Piccola Industria, all’indomani del sisma che ha colpito nel 2016 il Centro Italia – esso è diventato un  progetto nazionale consolidato dalla sinergia con la Protezione Civile. “ Il suo scopo principale – ricorda Mingarelli – è la pianificazione, il coordinamento e il controllo delle attività di sostegno a favore di imprese e popolazione, in caso di emergenza, ma anche la realizzazione di iniziative per la diffusione della cultura della prevenzione nelle aziende e nei territori in un costruttivo rapporto di collaborazione pubblico-privato.”

Un’altra novità di quest’anno nelle Marche  è l’iniziativa del Comitato Piccola Industria di Confindustria Centro Adriatico che ha ricompreso il PMI Day nel progetto Education week, e cioè un iniziativa integrata – declinata in 5 step differenti e coordinati – che concentra le attività intorno a tutti i protagonisti del Sistema scuola e del Sistema impresa. Ad aprire e chiudere Education week, il PMI Day e l’Orientagiovani.

 

Commenti

Comments are closed.