Sindacato carabinieri su tragedia Fermo : “Non facciamo finta di non vedere”

Fermo.- Il Nuovo Sindacato Carabinieri Marche interviene con una nota dopo l’ennesimo tragedia che ha colpito l’Arma, con il sottotenente di 55 anni che si è tolto la vita a Fermo sparandosi un colpo di pistola in casa .

“Questo evento, il 29° dall’inizio dell’anno – spiega NSC Marche – e ad un solo giorno dall’ultimo avvenuto nella medesima cittĂ , ci impone una doverosa riflessione per cercare di capire le ragioni che spingono così tanti colleghi a compiere l’estremo gesto. Purtroppo, non vi è una rapida risposta a tale quesito così come, certamente, non può essere una sola la causa di un così disperato gesto. In attesa di comprendere il perchĂ©, dobbiamo però capire come evitare che ciò accada, solo così riusciremo ad aiutare tutti quei colleghi che in quell’attimo, il piĂą buio della loro vita, prendono il coraggio a 4 mani e rivolgono l’arma contro sĂ© stessi.

Ricorso al consulto psicologico

Vi è la necessità di sdoganare il ricorso al consulto psicologico o al percorso psicoterapeutico. Prendersi cura della propria psiche, rivolgersi ad uno psicologo in un momento di difficoltà non è segno di debolezza tantomeno qualcosa da temere, di cui vergognarsi o tenere nascosto anzi, al contrario, è segno di grande coraggio e di amore verso noi stessi e verso i nostri cari.

I numeri dei decessi

In attesa di aprire le nostre menti, continuiamo a fare la conta: ad oggi, 30 maggio 2022 l’Arma dei Carabinieri ha perso 6 uomini; la Polizia 8; la Guardia di Finanza 3; la Polizia Penitenziaria 3; la Polizia Locale 3; l’Esercito 2; i Vigili del Fuoco 2; l’Aereonautica 1 e le Guardie Giurate 1. 29 divise in meno nei primi 5 mesi del 2022… magari a qualcuno può fare piacere, qualcun altro può far finta di non vedere… NOI NO!  “

Commenti

Comments are closed.