Strage discoteca. Rimesso in libertà il 17enne accusato per lo spray

Già rimesso in libertà il 17enne sospettato di aver spruzzato lo spray urticante che avrebbe provocato il caos nella discoteca di Corinaldo dove sono morte 6 persone. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari del Tribunale dei Minorenni di Ancona. Il gip aveva convalidato il suo arresto anche per il possesso di sostanze stupefacenti- trovate in un appartamento di Senigallia dove il ragazzo era ospitato da due adulti, ma ha ritenuto che non ci fossero i presupposti per la custodia cautelare. Il.giovane resta indagato a piede libero per lesioni colpose e dolose e omicidio preterintenzionale. Sotto.inchiesta per la strage altre sette persone, tra gestori e proprietari del locale di Corinaldo. Intanto ai carabinieri sono arrivata 200 denunce da parte dei clienti della discoteca che sono stati coinvolti nella ressa di sabato scorso, avvenuta prima dell esibizione del trapper Sfera Ebbasta.

Commenti

Comments are closed.