Teatro, a Grottammare in scena “Inverno” di Jon Fosse

Grottammare (Ap).-Mercoledì 22 dicembre al Teatro delle Energie Silvia Giulia Mendola e Pasquale Di Filippo sono gli protagonisti Inverno dello scrittore norvegese Jon Fosse messo in scena con la regia Michele Di Mauro per la produzione di Profili Artistici e Piano in Bilico in collaborazione con AMAT. Lo spettacolo apre in anteprima del cartellone Energie Vive 2022 proposto da Comune su progetto di Profili Artistici e AMAT con il contributo di MiC e Regione Marche che entrerà nel vivo in gennaio.

Un uomo d‚Äôaffari incontra una giovane donna spettinata in un parco, in un incontro che cambier√† le loro vite per sempre.¬†Inverno¬†√® una ‚Äúatmospheric meditation‚ÄĚ sulle relazioni, in cui il linguaggio poetico ed enigmatico di Jon Fosse dipinge un ritratto di due persone che cercano, a modo loro, di fare la differenza nella vita dell‚Äôaltro.

¬ęCosa m‚Äôinteressa di¬†Inverno¬†e mi muove verso la sua messa in scena? ‚Äď scrive il regista Di Mauro ‚Äď Un‚Äôeconomia verbale che contiene invece, sempre, un ampio ventaglio di possibili interpretazioni, di variabili, di significati. Una ricchezza nascosta dietro ritmo e forma. I livelli comunicativi che passano continuamente tra il detto e il non detto. Se si cade in una lettura frettolosa, sembra tutto semplice: luoghi, rapporti, circostanze, storie, sentimenti. Ma dietro questa scarnificazione degli orpelli testuali e scenici, continuo a percepire una complessit√† struggente. Infine, la mancanza di livelli metaforici. Niente simboli e niente metafore. Un attacco all‚Äôambiguit√† (come fosse quasi un grande difetto che l‚Äôaltro secolo ci ha lasciato in eredit√† e di cui dobbiamo sbarazzarci). Di questo¬†Inverno¬†mi attanaglia lo spirito aperto verso il possibile. Verso il cambiare. Tutto. E forse senza neanche troppi drammi. Come dirsi: a qualsiasi et√†, abbiamo un passato e un futuro‚ÄĚ, per cui tutti i giorni sono il preludio al domani E di questa notte che divide l‚Äôoggi al nuovo oggi dobbiamo occuparci con cura. Con seriet√†. Con ironia.¬Ľ

Adattamento e regia del testo originale di Michele Di Mauro assistito da Livia Castiglioni. Scene e luci sono di Lucio Diana, bande sonore di Elvis Flanella, musiche originali di Mimosa Campironi, fonico Davide Marietta.

credit  profiliartistici

Commenti

Comments are closed.