Violenza donne, Marche : +37% le richieste di aiuto ai Cav

Ancona. -Aumentate del 37% le donne che si sono rivolte ai Centri Antiviolenza delle Marche. Nel 2021 sono state 663 , 180 in più rispetto al 2020. E’ quanto emerge dal Rapporto sulla violenza di genere presentato oggi in Consiglio regionale nella seduta aperta per celebrare la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

In crescita anche le telefonate delle donne vittime di violenza al numero 1522, passate da 301 a 353. Un dato che conferma il trend di forte aumento già registrato durante la crisi covid. La maggioranza delle donne che si sono rivolte ai CAV hanno tra i 40 e i 49 anni e in prevalenza sono italiane ( 73,8%). Delle 663 totali 263 risultano sposate, e più della mettà viveva con figli minorenni.

maria lina vitturini

Nel corso della seduta di oggi, la Presidente della Commissione regionale per le pari opportunità, Maria Lina Vitturini, dopo aver ricordato le vittime e le dinamiche dei 15 femminicidi avvenuti nelle Marche dal 2017 ad oggi, ha descritto le azioni messe in campo dalla Cpo, dalle attività formative, rivolte anche ad avvocati, medici, psicologi e magistrati, alla partecipazione ai tavoli della rete anti-violenza nelle cinque province. Al dibattito sono intervenute anche Sandra Amato, Katia Marilungo, Simona Lupini, Manuela Bora e Nicola Baiocchi.             mt

Commenti

Comments are closed.